Arti marziali miste: cosa c’è da sapere

di | 22 Giugno 2021

Le arti marziali miste, a volte chiamate cage fighting, ultimate fighting o no holds bar fighting, sono un eccitante sport full-contact basato su grappling, striking e submission, che incorpora molte tecniche di altri sport da combattimento e discipline marziali da tutto il mondo. Questo sport è esploso in popolarità nell’ultimo decennio e ha visto una crescita continua, non solo negli Stati Uniti ma anche in tutto il mondo. Ci sono ad oggi molti stili diversi di combattimento come Shoot fighting (conosciuto anche come “SPL”),” Wrestling”, “Jiu Jitsu”, “Karate” e “Hapkido”. Ai combattenti di arti marziali miste che compongono di fatto tutte le classi viene insegnata una varietà di abilità da una o più di queste discipline, così da accrescere le proprie abilità e le proprie competenze.

L’addestramento primario nelle arti marziali miste è per la resistenza, la forza, la flessibilità, l’autodifesa e la presa di sottomissione. Tuttavia, ci sono ulteriori aspetti di questo sport che possono aiutare a prepararsi per una situazione di autodifesa o per ottenere una migliore forma fisica. Questo sport sta diventando sempre più riconosciuto dal pubblico come un modo divertente e sicuro per fare esercizio e mantenersi in forma e anche migliorare il tuo gioco di golf! È importante imparare le tecniche di autodifesa di base e le competenze, ma se si ottiene seriamente di competere in vari concorsi professionali, è necessario partecipare a qualche forma di formazione nelle arti marziali, sia in una classe in un centro comunitario o con un personal trainer.

L’addestramento iniziale nelle arti marziali miste è di solito svolto in un ambiente orientato all’autodifesa dove il combattente imparerà le mosse di base, tra cui colpi, blocchi e sottomissioni. Il combattente si sposta poi in un combattimento di strada simulato dove lo scopo è quello di mettere al tappeto l’altra persona o sottometterla attraverso una serie di manovre di combattimento che sviluppano e migliorano le sue abilità. Il combattente è autorizzato a tenere i piedi per terra per tutta la durata del combattimento. In un match, due combattenti saranno portati in un ottagono separati da un grande tappeto o da un semplice tappetino e il primo che metterà al tappeto l’altro vincerà il match. Anche se i combattimenti possono sembrare simili sulla carta, sono davvero molto diversi nella realtà.

Maggiori info qui sul sito web di approfondimento www.tuttoperartimarziali.it.